Realizzare mosaici per rivivere le atmosfere dell’antica Roma

Per rivivere le atmosfere dell’antica Roma in classe abbiamo prodotto graffiti raffiguranti navi, disegnato volti di fanciulle secondo la moda dell’epoca  e soprattutto ci siamo divertiti a realizzare mosaici di carta. Il mosaico Romano nacque come una composizione artistica e figurativa ottenuta mediante frammenti di materia di diversi materiali, dette tessere, per formare immagini o disegni. Le tessere potevano essere di basalto, travertino e marmo di vario colore, diaspro, pasta vitrea e conchiglie. Potevano essere di varia grandezza, ovviamente, più piccole erano le tessere, più costava il mosaico. In latino veniva chiamato “opus”. I primi mosaici compaiono nel terzo secolo avanti Cristo per impermeabilizzare e abbellire i pavimenti di terra battuta. A Roma i mosaici venivano realizzati in bianco e nero e abbellivano terme, mercati, fori e templi, ma anche case private

Classe V A

Ecco il video dei nostri lavori

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...