La prima foto di un buco nero conferma le ipotesi di Einstein di un secolo fa

Gli scienziati del progetto EHT (Event Horizon Telescope) recentemente hanno scoperto un buco nero e sono riusciti perfino a fotografarlo.  E’ stato individuato al centro della galassia Virgo A (o M87), dista circa 55 milioni di anni luce dalla Terra ed ha una massa pari a circa sei miliardi e mezzo rispetto a quella del nostro Sole. Per l’osservazione e individuazione del buco nero sono stati impiegati ben otto radiotelescopi. La  “foto del secolo”, così è stata chiamata, è importante perché oggetti cosmici difficili da vedere finalmente potranno  essere disponibili per essere studiati. – Adesso possiamo finalmente osservarli – ha detto all’agenzia di stampa ANSA Luciano Rezzolla, scienziato del team EHT. Oggi si apre la prima pagina di un libro nel quale è possibile fare osservazioni sempre più precise di questi oggetti celesti, confermano le ipotesi previste un secolo fa di Albert Einstein – L’astrofisico Sheperd Doeleman, direttore del progetto EHT ha dichiarato: – Quello che stiamo facendo è dare all’umanità la possibilità di vedere un buco nero, una sorta di uscita a senso unico dal nostro universo – . Personalmente mi piace immaginare che un giorno in un futuro penso lontano riusciremo a colonizzare l’universo.

Gabriele Ingrassia

 Redazione “Un momdo di amici”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...