Un Natale strano, più del solito

Un Natale strano come questo non s’era mai visto,

non immagino cosa ne penserebbe il Cristo,

che di solito trova pastori e Re Magi,

ma quest’anno non troverà nemmeno omaggi.

Siamo tutti rintanati in casa per le feste,

e ormai i cenoni si fanno in videochiamata,

e scordarci pur possiamo la tombolata,

parenti, solo due al massimo ne possiamo vedere,

se sanzioni non vogliamo avere.

Immagino cosa penseranno poi,

le generazioni successive a noi.

Diciamo che saremo considerati incoscienti,

dato che lasciamo i terreni in condizioni fatiscenti,

i mari pieni di plastiche inquinanti;

i ghiacci dei poli che sciogliendo si van pian piano,

e prima o poi,

più prima che poi,

buona parte, se non tutte, le isole del mondo verranno sommerse,

e poco rimarrà di terre emerse.

Quindi se oltre al Covid,

ci aggiungiamo la nostra parte,

di certo da non si andrà da nessuna parte.

Perciò buon Natale a tutti,

sperando che il Covid porti meno lutti

e che il vaccino tutti ci salvi,

altrimenti possiamo tutti andar a recitar un paio di salmi.

Gabriele Ingrassia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...