NO AL BULLISMO, NOI STIAMO CON LA TARTARUGA!

Durante la settimana contro il bullismo a scuola le maestre ci hanno raccontato la favola “La lepre e la tartaruga”:

C’era una volta una lepre che si vantava di essere la più veloce fra tutti gli animali del bosco e prendeva sempre in giro la tartaruga, che invece camminava sempre piano piano. Un giorno la tartaruga, stanca di essere presa in giro, disse che voleva fare una gara con la lepre. Iniziò la gara con tutti gli animali del bosco che facevano il tifo per la tartaruga. La tartaruga partì lentamente. La lepre si fermò a mangiare e riposare per mostrare alla tartaruga quanto lei fosse più brava. La tartaruga, pian pianino, con i suoi piccoli passi, superò la lepre che intanto si era addormenta. Quando la lepre si svegliò, ormai era troppo tardi e la tartaruga aveva vinto la gara!

Anche noi a scuola abbiamo fatto il tifo per la tartaruga insieme a tutti gli animali del bosco, ma ci siamo resi conto che alcune volte siamo come la lepre quando prendiamo in giro per scherzo chi è più lento. Dopo aver ascoltato questa favola abbiamo parlato tanto con le maestre e i compagni. Abbiamo capito che dobbiamo sempre rispettare chi è in qualche modo diverso da noi; che ognuno di noi è più veloce a fare alcune cose e più lento in altre; che ad alcuni piacciono alcune cose ad altri no, ma tutti vanno rispettati e non presi in giro; che si può scherzare ma senza offendere; che chi è lento va incoraggiato perché  come la tartaruga arriverà al traguardo e che la lentezza a volte serve a fare le cose bene. La maestra Giulia poi ha scritto alla lavagna la parola BULLISMO e ci ha chiesto se l’avevamo mai sentita. Alcuni di noi ne avevano sentito parlare ma non sapevamo di preciso quale fosse il significato. Bullismo è quando si è prepotenti, quando si usano parole che offendono, quando si prende in giro qualcuno o quando si picchiano gli altri; ma anche quando non aiuti chi è in difficoltà. Poi abbiamo disegnato un grande nodo blu che significa che dobbiamo stare uniti contro i prepotenti. Cosa possiamo fare noi che siamo piccoli? Parlare sempre con i genitori e le maestre quando riceviamo un torto, stare sempre dalla parte della tartaruga!

NOI STIAMO CON LA TARTARUGA!

Classi II Nazario Sauro

Guarda il video

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...